La sperimentazione quadriennale

Con Decreto n. 1568 del 28/12/2017, il MIUR ha selezionato il Vittoria tra i 100 Istituti in Italia in cui, dall’anno scolastico 2018/19, si potrà completare la scuola superiore in un anno in meno rispetto ai percorsi tradizionali.
Si tratta, finalmente, di adeguarci a tutti gli altri paesi in cui l’intero percorso scolastico è di 12 anni, la scuola superiore dura quattro anni e gli studenti cominciano prima l’università o entrano in anticipo nel mondo del lavoro.

Il Liceo Vittoria, uno dei cinque istituti piemontesi autorizzati, è l’unica scuola superiore di Torino ad avviare un percorso di proposta di “liceo breve”: la nostra attitudine a sperimentare pratiche didattiche e organizzative innovative è stata ulteriormente confermata dal riconoscimento del Ministero. Dieci anni dopo l’introduzione del quadriennio, con il percorso internazionale in inglese dell’International Baccalaureate, a settembre 2018 partirà quindi al Vittoria anche una classe di liceo linguistico italiano in quattro anni.

Peculiarità della sperimentazione proposta

La nostra proposta di sperimentazione intende:

  1. confermare le finalità educative cui l’ordinamento scolastico di Liceo Linguistico Europeo si ispira
  2. conservare gli obiettivi di apprendimento del percorso ordinario,
  3. abbreviare la durata del percorso a quattro anni;
  4. mantenere la flessibilità del liceo linguistico europeo e applicare strategie didattiche e organizzative innovative.

In sostanza, rispetto al percorso quinquennale, sarà:

  • potenziata l’internazionalità del curriculum (tre lingue straniere già dalla prima classe e utilizzo diffuso della metodologia CLIL – insegnamento di discipline non linguistiche in lingua straniera);
  • migliorata la qualità del lavoro, spostando il processo di insegnamento-apprendimento dalle nozioni alle competenze.
  • applicata una strategia didattica che valorizzi l’acquisizione delle competenze per assi culturali e non per specifiche singole discipline e sviluppi competenze di cittadinanza e interculturalità
  • incrementato il numero annuale di giorni di lezione e il monte-ore settimanali;
  • potenziata la metodologia del saper fare, attraverso stage, workshop ed esperienze di Alternanza Scuola Lavoro.

La realizzazione del progetto si compie attraverso lo sviluppo di un primo biennio unitario con finalità formativa e orientativa e di un successivo secondo biennio caratterizzante, in cui sono presenti materie di area comune e si precisano le scelte delle materie opzionali di indirizzo, che acquistano rilevanza e consistenza..
Questa strutturazione permette di alternare la didattica comune a tutta la classe con attività orientative, di recupero, di sostegno, di potenziamento per gruppi più piccoli lungo tutto il percorso e, nel secondo biennio, secondo l’opzione didattica d’indirizzo scelta.
La struttura modulare del piano di studi consente ai due bienni di essere organizzati in 4 momenti di valutazione per anno (4 + 4) con una connotazione fortemente orientativa, che si traduce in uno strumento di valorizzazione delle risorse e dei talenti dei giovani e nella conseguente riduzione del fenomeno della dispersione.

Quanto al calendario scolastico, per garantire il raggiungimento dei monte-ore quinquennali, la scuola partirà il primo lunedì di settembre e si concluderà a metà giugno.
Il potenziamento orario modificherà anche il calendario settimanale, con alcuni rientri pomeridiani:

  • Classe prima: 3 giornate alla settimana di 6 moduli ciascuna (lezioni alla mattina), 1 giornata di 7 moduli e 1 giornata di 8 moduli (rientro pomeridiano) – tot. 33 moduli;
  • Classe seconda: 3 giornate alla settimana di 6 moduli ciascuna (lezioni alla mattina), 2 giornate di 8 moduli ciascuna (rientro pomeridiano) – tot. 34 moduli).
  • Classi terza e quarta: 2 giornate alla settimana di 6 moduli ciascuna (lezioni alla mattina) e 3 giornate alla settimana di 8 moduli ciascuna (rientro pomeridiano) – tot. 36 moduli.

Internazionalità e certificazioni

Il percorso quadriennale dovrà garantire la spendibilità di un titolo che unisce ad una formazione liceale forte una valida competenza linguistico-comunicativa e in parallelo lo sviluppo di abilità specifiche e settoriali, grazie anche all’approfondimento delle materie opzionali d’indirizzo.

Nel nuovo percorso quadriennale il conseguimento delle certificazioni linguistiche diventa parte integrante del curriculum, così come l’approccio metodologico CLIL che prevede l’utilizzo dell’inglese come lingua di insegnamento di Scienze naturali e Storia, nel primo biennio, Fisica, Chimica, nel secondo biennio, e dello Spagnolo/Francese/Tedesco per Storia dell’Arte nel primo e nel secondo biennio. Inoltre, al termine del primo biennio, gli allievi potranno conseguire i diplomi IGCSE – International General Certificate of Education e al termine del secondo biennio i diplomi A Levels dell’Università di Cambridge, sia per la lingua inglese sia per le materie insegnate in quella lingua veicolare.

Continueranno ad essere proposte collaudate esperienze di scambio all’estero e di attività Alternanza Scuola-Lavoro in collaborazione con scuole europee, sia durante l’anno scolastico, sia nei periodi di sospensione delle attività didattiche.

 

Piano di studi